Cerca nel sito
Chiudi
Prestazione

Visita Gnatologica

Dove
Milano, Monza e dintorni
Bologna
Brescia
Bergamo e dintorni
Vigevano
Roma

Quando è indicata una visita gnatologica?

La visita gnatologica è indicata per quelle persone che:

  • hanno difficoltà ad aprire/chiudere la bocca e/o che sentono rumori nel farlo;
  • di recente hanno avvertito una variazione nella chiusura della bocca;
  • avvertono senso di tensione/irrigidimento muscolare a livello della faccia, soprattutto nelle aree anteriori e superiori rispetto alle orecchie;
  • digrignano e/o serrano forte i denti;
  • hanno ricevuto indicazione a questa visita da altri specialisti come ad esempio il fisiatra o l’otorinolaringoiatra.

Come si svolge la visita?

Oltre all’anamnesi patologica remota e prossima, vengono raccolte informazioni sullo stile di vita del paziente.

Viene poi effettuato un normale esame del cavo orale che, oltre a verificare le condizioni di salute generale della bocca, serve a rilevare eventuali segni di usura a livelli dei denti. Viene poi effettuata una valutazione visiva dei principali movimenti della bocca e viene effettuata la palpazione dei principali muscoli coinvolti nei movimenti della bocca.

Cosa succede dopo la visita gnatologica?

A seconda di ciò che è stato riscontrato, al termine della visita vengono comunicate diagnosi e terapia, se possibile. Nel caso in cui la visita non sia sufficiente per avere il quadro completo della situazione, il paziente può essere inviato ad altri specialisti (ad esempio: fisioterapisti/osteopati; gastroenterologi; neurologi/centri di medicina del sonno; otorinolaringoiatri) oppure essere sottoposto ad indagini diagnostiche più approfondite (ad esempio: risonanza magnetica nucleare delle articolazioni temporo-mandibolari).

Visita Gnatologica: quanto costa?

La prestazione Visita Gnatologica al Santagostino costa 60 euro.

Specialità

  • Odontoiatria e ortodonzia

Equipe

Elena
Bazzini
Elisa
Capasso
Stefano
Cattaneo
Silvio
Celestino