Cerca nel sito
Chiudi

La verruca, un’infezione da conoscere e prevenire

La verruca è un'infezione indotta da un virus, diffusa soprattutto tra i bambini. Scopriamo cause e rimedi per proteggerci al meglio.
A cura di
Silvia
Marchetti

Di cosa si tratta e come capire se è davvero una verruca

La verruca è un'infezione cronica della cute indotta dall'HPV (Human Papilloma Virus) e caratterizzata da presenza di papule, noduli e lesioni rilevate ricoperte da superficie più o meno ruvida. Le verruche sono in genere piccole escrescenze, ruvide e dure di colore simile al resto della pelle. In genere non provocano altri sintomi, tranne quando si trovano sulle piante dei piedi, dove possono provocare dolore per pressione. Anche se è più frequente che compaiano sulle mani e sui piedi, possono anche interessare altre posizioni del corpo.

I fattori di rischio che aumentano le probabilità di prendere le verruche includono l'uso di docce pubbliche molto frequentate, il trattamento della carne cruda, l'eczema e la predisposizione data da un sistema immunitario debole. Si ritiene probabile che il virus entri nel corpo attraverso la pelle quando questa risulta leggermente danneggiata, ovvero in caso di lesioni cutanee.

Esistono diversi tipi di verruca, tra cui:

  • verruche comuni o volgari
  • verruche plantari
  • verruche filiformi
  • verruche genitali
  • verruche periungueali

Diffuse soprattutto nei bambini, le verruche volgari rappresentano il 70% del totale dei casi, mentre le verruche plantari ne rappresentano il 20- 25%, e il restante 5% viene ripartito tra le forme piane e filiformi. Le verruche genitali, inoltre, sono spesso trasmesse sessualmente.

Verruche e condilomi: ecco come capire la differenza

Nella maggior parte dei casi, il medico può diagnosticare una verruca comune con una o più di queste tecniche:

  • Esaminando la superficie della verruca
  • Raschiando lo strato superiore della verruca per verificare la presenza di segni di punti scuri e puntiformi - vasi sanguigni coagulati - che sono comuni con le verruche
  • Rimuovendo una piccola sezione della verruca (biopsia da barba) e inviando a un laboratorio per l'analisi per escludere altri tipi di escrescenze cutanee

Le verruche sono simili ai condilomi, ma questi ultimi hanno una forma particolare a cresta di gallo. Si sviluppano principalmente a livello genitale e vengono trasmessi principalmente attraverso il contatto sessuale. I condilomi si manifestano sui genitali e/o intorno all'ano, dove compaiono escrescenze a superficie irregolare, isolate o raggruppate, di colore rosa o bruno e di dimensioni variabili.

Come si prendono le verruche?

Le verruche sono causate da un virus, quindi ciò significa che si tratta di una condizione trasmissibile da persona a persona. Il contagio può avvenire direttamente per contatto con individui affetti o indirettamente, frequentando cioè luoghi come saune, bagni turchi e piscine dove il clima caldo-umido favorisce la sopravvivenza del virus.

Le manifestazioni cliniche compaiono in genere da 2 a 6 mesi dopo il contagio. Molto importante è il meccanismo difensivo immunitario dell'ospite.

Alcuni semplici accorgimenti come indossare sempre le ciabatte in ambienti come piscine, saune e bagni turchi e ricordarsi di igienizzare mani e piedi con i disinfettanti possono aiutare a prevenire l’infezione da HPV e lo sviluppo di verruche, soprattutto tra i bambini.

Rimedi e cure: quando e come togliere le verruche?

Le verruche più comuni scompaiono di solito senza trattamento, anche se in alcuni casi potrebbero essere necessari uno o due anni ed esiste il rischio che possano svilupparsene di nuove nelle zone adiacenti a quelle infettate in precedenza. Il medico può suggerire alcuni approcci, in base alla posizione delle verruche, ai sintomi, alle preferenze e alla gravità della situazione.

Questi metodi sono talvolta usati in combinazione con trattamenti da condurre in autonomia, come l’uso di prodotti a base di acido salicilico. Generalmente si inizia il trattamento con i metodi meno invasivi e dolorosi, soprattutto quando si trattano i bambini piccoli.

Alcune persone scelgono di far trattare le verruche direttamente da un medico quando il trattamento autonomo non funziona e le verruche sono fastidiose, si diffondono facilmente o costituiscono un problema estetico.

Gli obiettivi del trattamento sono distruggere la verruca, stimolare una risposta del sistema immunitario per combattere il virus o una combinazione di entrambi. Il trattamento può talvolta richiedere settimane o, in casi ostinati, addirittura mesi. Tuttavia, è bene tenere presente che, anche in seguito al trattamento, le verruche tendono a ripresentarsi o diffondersi. 

Tra i metodi più comuni per la rimozione delle verruche vi è: 

  • Peeling forte con acido salicilico o acido lattico: I farmaci per le verruche prescritti con acido salicilico agiscono rimuovendo gli strati di una verruca un po' alla volta. Gli studi dimostrano che l'acido salicilico è più efficace se combinato con il congelamento.
    Se l'acido salicilico o il congelamento non funzionano, si può provare l'acido tricloroacetico. Con questo metodo si rade prima la superficie della verruca e poi viene applicato l'acido con uno stuzzicadenti di legno. Questo tipo di trattamento richiede sessioni ripetute ogni settimana circa. 
  • Congelamento o crioterapia: eseguita presso uno studio medico comporta l'applicazione di azoto liquido sulla verruca, che agisce provocando la formazione di una vescica sotto e intorno alla verruca. Il tessuto morto quindi si stacca entro una settimana circa. Questo metodo può anche stimolare il tuo sistema immunitario a combattere le verruche virali. Probabilmente avrai bisogno di ripetere i trattamenti.
    Gli effetti collaterali della crioterapia includono dolore, vesciche e scolorimento della pelle nell'area trattata. Poiché questa tecnica può essere dolorosa, di solito non viene utilizzata per trattare le verruche dei bambini piccoli.
  • Chirurgia minore: il medico può incidere e rimuovere il tessuto fastidioso, operazione che potrebbe lasciare una cicatrice nell'area trattata
  • Trattamento laser: vengono cauterizzati piccoli vasi sanguigni, portando alla morte del tessuto infetto e alla caduta della verruca. Le prove dell'efficacia di questo metodo sono tuttavia limitate e possono causare dolore e cicatrici.

Al Centro Medico Santagostino è disponibile il trattamento efficace e indolore delle verruche con un farmaco a base di nitrato di zinco il cui nome commerciale è Verrutop.

Primo Trattamento Farmacologico Verruche